Stop CETA verso il 25 luglio

Stop CETA verso il 25 luglio

Martedì 25 luglio il Senato italiano ha intenzione di ratificare il CETA. Senza consultare adeguatamente la società civile, le organizzazioni agricole, i sindacati, il mondo ambientalista e i consumatori, gran parte del Pd, insieme a Forza Italia, i Centristi di Pier Ferdinando Casini (CpE), Alternativa Popolare (AP) di Angelino Alfano e schegge del Gruppo Misto, intendono dare il via libera all’accordo tossico UE-Canada.

Lanciamo dunque una nuova ondata di pressioni sui senatori in vista del 25 luglio: dovranno andarsene in vacanza lasciando il CETA in un cassetto fino al momento in cui non avranno chiari i rischi per l’Italia di un simile patto scellerato.

MOZIONE CETA PER ENTI LOCALI FACSIMILE

SCARICALA A QUESTO LINK mozione ceta facsimile

 

Le tappe della campagna di pressione 

 

Venerdì 21 luglio h. 11: Tweetstorm #StopCETA sui capigruppo al Senato

Bozze di tweet da copiare e incollare sostituendo il nome del senatore con gli account sottostanti:

  • Si informi @senatore: ecco cosa cambia in Italia con #CETA. Voti #StopCETA! http://bit.ly/2u2aMdL
  • Con #CETA rischio di import #OGM finora vietati. Voti #StopCETA @senatorehttp://bit.ly/2u2aMdL
  • #CETA favorisce import di #petrolio da sabbie bituminose. Protegga l’ambiente @senatore, voti #StopCETA! http://bit.ly/2u2aMdL
  • #Acqua e servizi pubblici a rischio, il #CETA incoraggia privatizzazioni. @senatore, voti #StopCETA! http://bit.ly/2u2aMdL
  • #CETA legalizza finto #MadeInItaly che impoverisce produttori onesti! Voti #StopCETA @senatorehttp://bit.ly/2u2aMdL
  • #glifosato e #pesticidi nel grano canadese: non lo vogliamo @senatore! Voti #StopCETA! http://bit.ly/2u2aMdL

 

Account dei senatori da inserire nei tweet: 

***

Tutti i giorni: E-mail da inviare ai senatori (QUI GLI INDIRIZZI)

Copia e incolla il testo e invia una e-mail ai senatori: puoi utilizzare i contatti nel link qui sopra

 

Egregia Senatrice, Egregio Senatore,

Torno a scriverLe nel volgere di poche settimane per manifestarle nuovamente la mia richiesta di fermare immediatamente il processo di ratifica dell’Accordo commerciale tra Canada e Unione-Europea (CETA). Più volte Le ho esposto le mie preoccupazioni circa l’impatto di questo trattato sulla nostra società e sull’economia. Come rappresentante dei cittadini italiani La esorto a rispondere a questo appello e a prendere le difese delle centinaia di migliaia di persone che si sono attivate, come me, per ottenere la salvaguardia della nostra salute, dell’agricoltura di qualità, dei diritti del lavoro e dell’ambiente. Il CETA avrà effetti su tutti questi e altri settori della nostra vita. Chiedo che venga rispettato il mio dissenso e che Lei se ne faccia portavoce nelle istituzioni. Molte stime ottimistiche e tanta disinformazione hanno inquinato il dibattito pubblico: se ancora non ha avuto modo di approfondire, La invito a non accontentarsi di giudizi superficiali. Stiamo parlando del futuro del nostro sistema democratico. Al seguente link può trovare un’argomentata smentita delle posizioni a sostegno dell’accordo (http://bit.ly/2u2aMdL) che La aiuterà a comprendere qual è il livello dei problemi che il CETA potrebbe causare al Paese.

Rimango in attesa di una sua cortese risposta e le invio cordiali saluti

Firma (nome e cognome, città)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: