Non disclosure agreement: ecco la trasparenza del TTIP

lenteNon parlare pubblicamente di ciò di cui si tratta nell’advisory group e non diffondere documenti. E’ il testo dell’accordo imposto dalla Commissione europea ai 14 membri del gruppo di lavoro sul TTIP ai primi di giugno. Un punto di arrivo avanzato rispetto alla stesura precedente, dove si vietava persino ogni commento su testi “leaked”, che aveva visto l’opposizione del gruppo di consulenti.

Nella grande campagna di trasparenza sul TTIP declamata dalla Commissione europea e dai Governi degli stati membri, Italia in testa, il “non disclosure agreement” è un altro, piccolo tassello nella grande risiko della manipolazione delle informazioni.

 

Pubblicato il 8 Giugno 2015, in Blog con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: