ISDS: quando ci si arrampica sugli specchi

Gli europarlamentari italiani che hanno appoggiato la Risoluzione Lange sul TTIP, tra cui la PD Mosca, dichiarano che con il loro voto di ieri all’INTA avrebbero escluso il rischio ISDS.
Ma per Emma McClarkin, dei conservatori britannici che ha votato come i PD italiani: “ISDS needs reform but the reality is that we need to leave every option on the table … and not just leave red lines”.
Per la verde tedesca Ska Keller “There is no clear message now whether this report will exclude an ISDS or a reformed ISDS”.
Per Monique Goyens, dell’associazione europea dei consumatori ““Deplorably, the European Parliament took a very ambiguous stance on the infamous Investor/State Dispute Settlement (ISDS) system”.
Che film stiano vedendo Alessia Mosca e colleghi lo chiariranno durante gli incontri pubblici che fanno in sostegno del #TTIP. Quello che a noi è abbastanza evidente è che spesso si vota una risoluzione senza avere né il coraggio né l’adeguata argomentazione per sostenerla davanti ai cittadini.
https://euobserver.com/news/128877

Pubblicato il 29 Maggio 2015 su Blog. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: